lunedì 4 agosto 2014

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola

Imboccando la Statale della Cisa mi sono spesso chiesta come si chiamasse quel paese che si vede già da Albiano Magra. Inerpicato sulla montagna ma disteso su un altopiano, con la sua torre rotonda e le sue mura... L'ho scoperto venerdì sera: si tratta di Caprigliola, una frazione di Aulla. Non ci ero mai stata, ma credo che sia uno dei paesi più belli della Lunigiana.

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - Caprigliola
Immagine: NaturaMediterraneo.com


Completamente avvolto tra le mura medievali, con la torre campanaria a sezione circolare, Caprigliola gode di un fantastico panorama che abbraccia la valle del Fiume Magra.

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - Panorama
Immagine: Alessandro Paolini - Studio47


L'Asta del Santo - Gli Omini: Manuale d'uso
(a cura della Ila).

Giocatori
Questo gioco non ha un numero di giocatori predefinito, più giocatori saranno presenti, più il gioco si farà avvincente.

Mazzo
Il Mazzo è formato da un'accurata selezione di cinquantadue santi, disegnati da Luca Zacchini, divisi in quattro gruppi: carte nere, le sante donne; carte grige, i santi di strada, carte rosse, i santi martiri e carte bianche, i santi d'acqua.

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - Il Mazzo

Regole
Francesco (Rotelli) distribuisce a ogni spettatore una manciata di finte vecchie lire. La sorte può essere più o meno propizia, per cui ci si potrà trovare con venti o trentamila lire, così come con cinquecentomila...
Luca (Zacchini) da buon mercante, sfoggiando dialettica e abilità commerciale, descriverà ogni santo con tutti i suoi miracolosi pregi, cercando di invogliare il pubblico a spendere le sue lirette per accaparrarselo.

Esempio di Gioco
Luca:
 - San Sebastiano - Santo Martire - 20 Gennaio - San Sebastiano, spia e martire. Falso in vita e falso storico. Infiltrato nell'esercito di Diocleziano, se lo fece amico mentre convertiva soldati e li aiutava a diventare martiri alle sue spalle. Legato a un albero e pienato di frecce,sì, ma non morì così, fu dopo. Che tornò non contento da Diocleziano per dirglielo in faccia di essere cristiano e lui finalmente lo flagellò. Processati e condannati insieme a lui, pure Tranquillino e i suoi due figli, convinti a persistere nella fede fino alla morte proprio dal nostro grande San Sebastiano. San Sebastiano è protettore degli amati Vigili Urbani.
- Base d'asta 10.000 lire.
Pubblico: _diecimila!_ cinquantatremila!_centoventimila!!_

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - Francesco e Luca
Immagine: Alessandro Paolini - Studio47

Regole Speciali
Al suono di diverse campanelle appaiono alcune variazioni del gioco:
la sfida tra due santi, in cui il pubblico, per alzata di mano, decreterà quale santo tenere all'interno del mazzo e quale cestinare (ed ecco che San Calimero ha la meglio su San Pietro e, inaspettatamente, la Madonna stravince su sua madre, Sant'Anna....);
il quadris, ovvero la possibilità di accaparrarsi quattro santi in un colpo solo;
l'asta al ribasso.

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - La Sfida
Immagine: Alessandro Paolini - Studio47

L'asta si svolge non senza inconvenienti: il pubblico è indisciplinato, fa comunella, chiacchiera, commenta e Luca fa non poca fatica a mantenere l'ordine senza perdere la voce (per questo si appellerà anche a San Biagio, protettore della gola!). I bambini, sovvenzionati dalle vecchie lire di amici e parenti, si accaparrano quasi tutte le carte e anch'essi (io mi domando..saranno orfani? Non vedo un genitore....), fanno di tutto per rovinare la serata agli artisti, tanto che ad un certo punto Luca decide di "punirne uno per educarne cento", facendo inginocchiare una bambina sul palco, faccia alla chiesa! Stessa sorte capita a un anziano del luogo che cerca di ottenere un Santo senza avere la cifra che grida a gran voce in fase d'asta! Non mancano cellulari che squillano ai quali risponde Francesco: "Salve, sono Francesco, siamo nel bel mezzo di uno spettacolo teatrale...", suscitando stupore e ilarità nel pubblico! Ovviamente le "punizioni" sono ironiche e accolte con divertimento anche dai malcapitati colpevoli!!

All'Asta del Santo niente è scontato (tanto meno i Santi!) non c'è spazio per la noia né per la prevedibilità.

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - Chiesa di San Nicola
Immagine: Alessandro Paolini - Studio47

L'incredibile dialettica di Luca (sorretta dai testi scritti da Giulia Zacchini) si alterna alla presenza scenica di Francesco che, durante la serata, apparirà dapprima vestito interamente di bianco, poi si denuderà il torace, rimarrà in mutandoni e farà la sua traballante comparsa su alte scarpe con il tacco.
Anche i premi, per i tre fortunati santi vincitori, divertono e stupiscono: sono casse da sei di acqua "santa"... Sant'Anna, San Benedetto, San Pellegrino.... e così via, in una carrellata di santi di facile beva.

Alla fine della serata si scartano i santi perdenti e si decretano i  finalisti...

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - Santi Perdenti
Immagine: Alessandro Paolini - Studio47

Terzo Posto
Acqua Santa (Santi di Acqua) - Metodo farmacologico da conservare in piccole fiale pronte al momento del bisogno, si ottiene immergendo reliquie, icone o altro tipo di materiale sacro, può essere ingerita o appoggiata alla parte lesa, efficace soprattutto per gli occhi (Controindicazioni: a tenerci le mani troppo a lungo viene le rughine nelle dita).

Secondo Posto
Santa Speranza (Santi Martiri) - 1 Agosto - Morì molto tempo addietro, lapidata accanto alle due sorelle Fede e Carità.

The winner is....
San Tranquillino (Santi d'Acqua) - 6 Luglio - Convertito da San Sebastiano, battezzato da Policarpo, lapidato coi due figli Marco e Marcelliano al massimo una settimana dopo la sua conversione, buttato nel placido Tevere, è possibilissimo non sia mai esistito. San Tranquillino a cui ci appelliamo.

Quando il Santo va all'Asta: gli Omini e Caprigliola - Lunatica Festival 2014 - San Tranquillino

Ho adorato questo spettacolo, amo il coinvolgimento del pubblico, l'ironia, la dialettica. Ho riso, applaudito e mi sono infastidita per il poco rispetto manifestato agli artisti. Luca e Francesco sono stati grandi, hanno saputo intrattenere e stupire, smuovere pensieri e sorrisi; sono stati perfettamente in grado di gestire un pubblico non facile e una location particolare, dando un'ulteriore prova delle loro capacità di adattamento e improvvisazione scenica!

Un segreto svelato per concludere: 
Per diventare santi occorre credere fortemente in un'idea.... e fare almeno due miracoli....

Eccheccevò!?

#lunaticafestival2014
#lunaticando





0 commenti
commenti
Per commentare scegli il sistema che preferisci:
commenti googleplus
commenti blogger
commenti facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...