sabato 8 marzo 2014

Freezer Organizzato

Trovo piuttosto scomodo scrivere sui sacchetti del congelatore. Non trovo il pennarello indelebile, mi dimentico di scrivere sul sacchetto vuoto e mi trovo a tribolare tentando di scrivere "pollo" tra il petto e l'ascella della bestia in attesa di congelamento.... A volte, compiaciuta, scrivo tutti i dati nel sacchetto ancora vuoto, lo riempio, lo chiudo e... ciò che ho scritto finisce immancabilmente nel nodo e non si legge più niente! E come scrivo sui contenitori di plastica? Aiuto!

Freezer Organizzato



Ho cercato di pensare un sistema alternativo per alleggerirmi la vita, realizzando una tabella da tenere in cucina, in cui appunto ciò che congelo, le quantità e la data in cui è preferibile che l'alimento venga consumato.

Inoltre ho pensato delle etichette da stampare su carta plastificata, oppure da "pinzare" sui sacchetti in congelatore (ma ammetto di non averle ancora sperimentate!).

Spulciando qua e là sul web ho trovato degli spunti interessanti.
  • Confezioni Piatte: congelare gli alimenti cercando il più possibile di realizzare confezioni piatte. Occupano meno spazio e contribuiscono a tenere il congelatore più ordinato.
  • Dividere per tipo: cercare di dividere gli alimenti per tipo. Un cassetto per la verdura, uno per la carne... sarà più semplice aprire a colpo sicuro, senza tenere il congelatore aperto troppo tempo e senza impazzire per cercare quella monoporzione di spinaci che non si sa dove sia finita!
  • Etichettare! Scrivere sui sacchetti, mettere un'etichetta... insomma, fare di tutto per non dover analizzare ogni singolo involto fatto in casa per capire cosa c'è dentro. Questo promemoria vale anche per me... odio etichettare ciò che va in freezer, ho sempre fretta e sono pigra... ogni volta mi dico che certamente mi ricorderò cosa c'è dentro quel preciso sacchetto e, puntualmente, me ne dimentico!!
  • Tenere un inventario: per non dimenticare niente, per non far scadere gli alimenti, per fare al volo la lista della spesa!
  • Controllare le scadenze: generalmente nella porta del freezer è indicato il tempo massimo consigliato di conservazione degli alimenti. Nel caso non ci fosse, consiglio di scriverselo in una lista. E' molto più comodo essere certi che le fettine scadono a luglio piuttosto che sapere che le abbiamo congelate a gennaio.

Tu come ti organizzi? Hai un sistema comodo e infallibile per fare amicizia con questo elettrodomestico così utile e così (almeno per me) ostico!?



0 commenti
commenti
Per commentare scegli il sistema che preferisci:
commenti googleplus
commenti blogger
commenti facebook

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...