giovedì 30 gennaio 2014

Autoproduzione: Sapone Gel per Lavatrice

Il mondo dell'autoproduzione mi affascina... te ne parlerò spesso su queste pagine, perché mi piace condividere le mie scoperte, i miei successi e anche i miei fallimenti! Oggi si parla di.. sapone per la lavatrice.. buona lettura!

Ho divorato il manuale di downshifting di  Grazia Cacciola (Erbaviola): Scappo dalla Città!

Fra i molti consigli su come affrontare la decisione rivoluzionaria di "scappare dalla città", le molte esperienze di chi ce l'ha fatta e i racconti di chi in città ci vive ancora, ma è comunque scappato dal circolo vizioso "lavora-guadagna-spendi", ho trovato anche diverse azioni pratiche da intraprendere prima di fare il gran salto.

C'è la ricetta per fare l'aceto, lo zucchero e il sale,  diverse dritte per avventurarsi nel mondo della caseificazione; c'è la ricetta per fare la pasta madre: ho tentato già due volte, invano, di cimentarmi con questo tipo di preparazione e mi sono ritrovata, con la frustrazione ai massimi termini, a buttare ammassi pseudolievitati e puzzolenti.

Al secondo tentativo mal riuscito ti viene da pensare che forse l'autoproduzione non è propriamente la tua strada, poi capita che ti imbatti, poche pagine dopo,  nella ricetta per fare il Sapone gel per la lavatrice e subito ti si riaccende la scintilla... chissà che con le pulizie non abbia una chance di intraprendere il mio cammino!?

Autoproduzione Sapone Gel per Lavatrice - Ilafabila



Sapone Gel per Lavatrice Ingredienti: 500 g di Sapone di Marsiglia
4 l. acqua
10 ml Olio Essenziale (Eucalipto o Lavanda...)


Procedimento:
Grattugiare il sapone di Marsiglia e metterlo in un pentolone, a bagno nell'acqua, per mezza giornata.
Trascorso il tempo indicato posizionare il miscuglio sul fuoco e portarlo ad ebollizione a fuoco dolce.
Spegnere il tegame, avvolgerlo in una coperta di lana (per farlo raffreddare lentamente) e lasciarlo riposare un'altra mezza giornata. Al termine del tempo previsto aggiungere l'olio essenziale, mescolare e travasare in contenitori appropriati.

Il mio sapone, bello, profumato e perlato,  è risultato molto "solido" per questo ho dovuto stoccarlo in due barattoli di plastica per alimenti. Da mezzo chilo di sapone solido vengono fuori 4 kg di sapone gel che, utilizzato nelle dosi consigliate di 220-250 g per carico, basterà per 20 lavaggi.

Costo totale meno di 4 euro.

Sul sito dei Bionieri sono stata informata della scarsa qualità del Sapone di Marsiglia "Spuma di Champagna", quello che ho usato io...  così, approfondendo la mia ricerca, ho scoperto che è possibile autoprodurre sapone, soprattutto destinato al bucato, partendo _pensa un po'_ dall'olio fritto!!
Aggiornamenti a tal proposito, al più presto, su questi schermi!!
2 commenti
commenti
Per commentare scegli il sistema che preferisci:
commenti googleplus
commenti blogger
commenti facebook

2 commenti:

  1. L'ho fatto anch'io il sapone gel ma con i residui del sapone bianco Sole che uso per i prelavaggi a mano. Ho però usato acqua demineralizzata e comunque me lo son fatto per smacchiare sempre a mano stracci del pavimento e cose che non metto in lavatrice.
    Non so, devo provare se va bene in lavatrice...
    Vado a fare un gior da Bioneri...

    Ciao : )

    RispondiElimina
  2. Ciao Stefania! Io ne ho già finito metà e mi trovo bene... certo c'è da considerare che non sono una fanatica del bianco per forza bianco. Ma tanto mi veniva grigetto anche con il detersivo industriale! ;)
    Con questo sapone ho la certezza di non avere residui chimici nei vestiti e i soldini risparmiati per sbiancare i capi preferisco investirli in buon cibo! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...